Disagio.

È in giorni come questi che il disagio prende forma: diventa lacrime, pugni e mandibola serrati, sguardo al nulla, veleno somministrato a parole come lente dosi di arsenio che dilaniano le interiora.
La pioggia fa solo da sfondo, come nel teatro si cambia la scenografia di cartone per adattarla al momento, anche ora la pioggia sembra essere stata messa li apposta, per accopagnare il disagio di quei giorni in cui Marta vorrebbe solo nascondere la testa sotto il cuscino e piangere fino a quando la riserva di lacrime si è esaurita, gli occhi diventano gonfi e rossi, le palpebre lisce e rosa color delle fragole a maggio. Oppure vorrebbe guardare fuori dalla finestra tutto il tempo, con l’unica sensazione confortante di sentir scendere l’umido calore delle lacrime sulle guance, per testare ancora una volta la sua vitalitá nel momento in cui le lacrime si raffreddano, cominciano a pizzicare sul mento e lei è obbligata ad asciugarle per il fastidio. Quello è il momento della recettivitá, quando l’impulso di alleviare quel fastidioso prurito la obbliga a scuotersi, anche solo per un istante prima di tornare inerme ad osservare il nulla, con la mente vuota e il cuore gonfio di lacrime che aspetta solo di finirne la riserva per poter tornare a battere regolarmente.
Molti piangono per il vuoto che sentono dentro, Marta piange per il pieno che non riesce a buttare fuori; troppe cose gonfiano la sua anima, ma le manca il canale, come quando un fiume straripa di acqua perché non sa dove deviare la portata del momento. E rompe gli argini, perché non sa bene dove dirigere quel tutto che lo gonfia, fa danni.
Forse un giorno Marta troverà quel mezzo, quella via, quel canale, che le consentirá di buttare fuori quel tutto che la opprime. Oppure rimarrá cosí, un’artista mancata, tormentata, gonfia e colma di rammarico per non aver saputo dare la corretta forma al suo disagio.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s