Chiacchiericcio misto.

Oggi è un’altra di quelle giornate in cui prenderei a pugni il mondo intero. Eppure il caldo intenso è passato da oltre una settimana, stamattina qui mi sto godendo i 12 gradi e un po’ la cosa mi scoccia pure perché uscendo di casa mi sono resa conto che probabilmente patirò il freddo, almeno nel breve tragitto tra la fermata del tram e il lavoro.
Devo cominciate ad insultare la gente in italiano, non importa se mi capiscono o meno, ma mi sono scocciata che qui la gente mi dice qualcosa di sgarbato (lo percepisco dal tono e dall’espressione), io non capisco un cazzo, non posso nemmeno rispondere perché non saprei come dirlo e quindi tengo tutta la rabbia dentro come quando si discute con qualcuno e, ripensandoci poi, ci vengono in mente mille altri modi o parole che sarebbero stati piú efficaci. Solo che in questo caso io non dico proprio nulla, che è peggio. Quando qualcuno mi dice qualcosa in maniera sgarbata, come l’autista del tram qualche minuto fa, che perché ho corso per non perderlo e appena salita lui mi ha detto “guarda che tra tre minuti ce n’è un altro” (si, in questo caso avevo capito) e poi si è picchiettato una tempia con l’indice, come a dire che sono svitata, un bel ma vaffanculo ci stava proprio tutto. Detto cosi proprio ma vaffanculo testa di cazzo. Aaahhh liberatorio e sano.
E invece no, tengo come sempre tutto dentro.. Si si come sempre, perché mi contengo non solo per la lingua semi sconosciuta, ma in generale, sia che lo sgarbato sia italiano o inglese o qualsiasi altra nazionalità, cazzo non so mai reagire sebbene di norma io sia una persona impulsiva, ma solo con le persone che conosco.
Vi ho mai detto, cambiando discorso ma anche no, che odio tutti gli uomini tranne mio marito mio fratello e mio papá? Avevo un amico tempo fa, ora non piú. Ma se non lo è più evidentemente non lo è mai stato, probabilmente anche lui, come tutti gli uomini, cercava qualcosa di più dalla mia amicizia e quando ha visto che non avrebbe avuto nulla in regalo, ma che per avermi avrebbe dovuto combattere parecchio e (sicuramente) avrebbe pure perso, ha lasciato andare via la nostra amicizia. Ma come dargli torto? Non valgo poi cosí tanto io. Credo.
Non sono particolarmente bella, ho pensieri confusi e altalenanti, un umore diverso ogni giorno (sicuramente con me non ci si annoia mai, ma non è come cambiare giostra a gardaland, è più che altro come assaggiare cibi: alcuni posso piacere, altri no), nel lavoro non sono nessuno, leggo poco e odio il calcio, sono perennemte polemica e pure egocentrica. Ma a volte mi nascondo negli angoli bui della stanza, o sotto le coperte, per non essere vista da nessuno.
Mi ritengo una persona affascinante, solamente per pochi però, per una ristretta élite di persone interessate allo studio delle doppie personalitá (si, per gli psichiatri insomma o per gli amanti dei casi umani).

Vabbeh, chiacchiericcio misto oggi, apparentente senza senso.
Buon fine settimana.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s