Una italiana a caso nell’europa centrale.

È che mi deprimo quando vedo cose brutte e non equilibrate. Non giudicatemi troppo, io sono un’esteta, amo il bello in ogni sua forma e qui c’è il potenziale, ma è tutto sprecato.
La gente qui proprio non si sa vestire e non è affatto un problema di soldi visto che per essere piacevoli, soprattutto quando c’è giá un buon potenziale di base, bastano 20 miseri euro per un piacevole outfit completo.
No, qui non hanno proprio idea di cosa voglia dire buon gusto (non ce l’hanno nemmeno in cucina, figurarsi nell’abbigliamento).
Ho bisogno di fashion. Aiutatemi!

Advertisements

2 thoughts on “Una italiana a caso nell’europa centrale.

  1. Io invece faccio a pugni con la mia di sciatterie! Pur non essendo sempre al top dell’estetica, ti capisco e sono d’accordo che basta davvero poco, di soldo e di tempo, per regalare a se stessi e agli altri un’immagine più curata di noi stessi! E quando ho bisogno di frivolezza pura, mi guardo su Realtime “Dire, fare, baciare” e i programmi sulle cerimonie dei Gipsy!

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s